Direttiva OMCeO Torino sulla Libera professione 17 Marzo 2020

 

Care Colleghe e cari Colleghi, 

sono pervenute all’Ordine segnalazioni da parte di cittadini e di nostri iscritti che alcuni studi e poliambulatori privati o convenzionati stanno tuttora operando senza limitarsi alle visite urgenti non differibili.
Nel biasimare un simile comportamento, che mette a rischio la salute generale della popolazione in quanto invita indirettamente le persone a uscire di casa senza un valido motivo, e che contravviene allo spirito delle disposizioni del Governo, ricordiamo che in questo momento per noi medici è deontologicamente lecito effettuare solo visite per sintomatologie o patologie che non possono in alcun modo essere rinviate.
Il contravvenire a queste disposizioni si profila come grave violazione deontologica che obbligherà questo Ordine, organo sussidiario dello Stato, ad intervenire con sanzioni disciplinari.

ANDRÀ TUTTO BENE se ognuno di noi dimostrerà un doveroso senso civico facendosi carico delle proprie responsabilità.

 

Guido Giustetto
Presidente OMCeO Torino

17/03/2020